Recensione smartwatch Motorola Moto360

Recensione smartwatch Motorola Moto 360

Introduzione


Lo smartwatch Motorola Moto 360 è il primo smartwatch “moderno” prodotto dalla casa americana, dopo altri modelli arrivati prima dell’era Android Wear che non ebbero praticamente nessun successo di mercato, in particolare qui in Italia. Dire che il Moto 360 è prodotto da un’azienda “americana” è in realtà corretto solo fino a un certo punto: Motorola Mobility infatti è stata acquistata dalla cinese Lenovo nell’ottobre del 2014; il Moto 360 comunque è stato progettato precedentemente, durante la gestione Google: è uscito infatti nel settembre del 2014, e ha oggi un prezzo di circa 219€.

La parte hardware

Quando lo smartwatch Motorola Moto 360 fu presentato al pubblico per la prima volta, nel marzo del 2014, la cosa che più fece notizia fu la forma del display. Quasi tutti gli smartwatch usciti fino a quel momento infatti avevano una forma rettangolare più o meno allungata, che tradiva fin da un primo sguardo il loro essere più accessori tecnologici che accessori di moda.

Con il Moto 360 invece la Motorola puntava a proporre un prodotto che fosse non solo funzionante dal punto di vista pratico, ma anche bello dal punto di vista estetico, rifacendosi al look tondo che da sempre hanno gli orologi. Questa mossa è stata poi copiata da altri produttori, come ad esempio LG con il suo G Watch R e Samsung con il suo Orbis.

recensione smartwatch Motorola Moto360

Rimanendo a parlare dello schermo, possiamo notare come però questo Moto 360 abbia uno schermo non fra i più definiti presenti sul mercato, con una risoluzione di 320 x 290 pixel (1,56 pollici di grandezza). Gli smartwatch appena nominati hanno una risoluzione maggiore, di 320 x 320 pixel, offrendo quindi più spazio alle app. Lo schermo rimane sempre acceso, ed è possibile quindi leggere l’ora senza compiere operazioni particolari, proprio come in un normale orologio. Lo schermo inoltre varia automaticamente la propria luminosità in funzione di quella ambientale. E’ da notare che lo schermo non è in realtà un cerchio perfetto, in quanto un piccolo spazio nella parte inferiore costituisce in realtà l’alloggiamento del sensore di luminosità; è una cosa che si nota soprattutto usando sfondi chiari.

compra su amazonCompra Moto360 su amazon.it
ebayCompra Moto360 su ebay.it

Contribuiscono alla bellezza di questo smartwatch il corpo in acciaio inox e il cinturino in pelle (ora sono disponibili anche diverse combinazioni di cinturini in acciaio inox). La cassa è liscia e senza decorazioni particolari; gli unici segni che interrompono la sua continuità sono un piccolo foro per il microfono sulla sinistra, e la corona di regolazione sulla destra.

smartwatch motorola moto360

Il comfort quando si indossa lo smartwatch Motorola Moto360 è garantito anche dal peso, molto basso per uno smartwatch: 49 grammi.

Dal punto di vista dell’hardware ci sono due lati negativi da rilevare, collegati l’uno all’altro. Il primo è il processore: Motorola ha deciso di usare un processore basato su una tecnologia decisamente vecchia (è lo stesso presente ad esempio sul suo Droid X, uno smartphone del 2010), realizzata a 45nm. E’ vero che gli smartwatch non hanno bisogno dei processori superveloci degli smartphone, ma forse Motorola ha esagerato. Tra l’altro l’uso di un processo di produzione a 45nm fa sì che lo smartwatch sia più energivoro di altri, e questo sì che è un grosso problema, nonostante una batteria da 320mAh. Per ricaricare lo smartwatch, lo si mette su una base apposita; la luminosità dello schermo viene automaticamente diminuita (la base è pensata per essere messa su un comodino durante la notta); il tempo di ricarica è di circa 2 ore.

I 512 Mb di Ram sono un buon valore, anche se gli ultimissimi modelli sono spesso dotati di 1GB. Completano la dotazione hardware un sensore di battito cardiaco e un pedometro; manca purtroppo il GPS.

La parte software

Questo smartwatch Moto360 è basato su Android Wear, ed ha quindi molto in comune con gli altri modelli che usano lo stesso sistema operativo. La novità qui è l’adattamento dell’OS allo schermo tondo. Contrariamente a quanto si possa inizialmente pensare, non ci sono problemi particolari, e tutte le notifiche sono sempre ben leggibili.

Lo smartwatch è compatibili con tutti gli smartphone dotati di Android 4.3, o naturalmente di una versione più recente.

Il grande rivale di Moto360 è LG G Watch R, lo smartwatch tondo della LG. Quando Motorola farà uscire nuovi modelli di smartwatch li segnaleremo qui.

compra su amazonCompra Moto360 su amazon.it
ebayCompra Moto360 su ebay.it

Recensione smartwatch Motorola Moto 360 Ultima modifica: 2015-03-09T18:58:26+00:00 da vijxgm

Recensioni, notizie e guide all’acquisto di smartwatch