Smartwatch Samsung: modelli e prezzi

Quando Samsung entra in un nuovo settore, non lo fa certo timidamente. A partire dall’ottobre 2013, quando uscì il primo smartwatch Samsung, la casa coreana ha inondato il mercato di nuovi modelli con diversi prezzi, creando un certo scompiglio nel settore e generando a volte la rabbia di chi aveva appena comprato l’ultimo smartwatch, solo per vederne uscire uno più perfezionato appena poche settimane dopo. Ma si sa che il settore della tecnologia funziona in questo modo, e gli early adopters vanno incontro spesso a questo destino.

Samsung sta quindi usando per i suoi smartwatch la stessa strategia usata per gli smartphone: produrre una vasta gamma di modelli con varie fasce di prezzo. Ma c’è anche un altro aspetto per cui la casa coreana sta ricalcando i passi compiuti in precedenza con i telefoni: il sistema operativo. I primi smartwatch sono usciti con il sistema operativo fornito da Google, Android Wear. Ma Samsung deve aver riflettuto sull’importanza di avere il massimo controllo sul sistema operativo, e ha deciso perciò di installare sui propri smartwach Tizen, un sistema operativo diverso sviluppato autonomamente dalla casa coreana, un po’ come era successo con Bada fra gli smartphone qualche anno fa. Un colosso come Samsung non poteva non tentare questa strada; normalmente una maggiore concorrenza è favorevole ai consumatori, ma nel caso degli smartwatch forse sarebbe meglio concentrare le energie di tutti per sviluppare sempre di più Android Wear, andando ad offrire una piattaforma semplice, univoca, compatibile con tutti gli smartphone Android già in circolazione.

Di seguito presentiamo la gamma di smartwatch Samsung in ordine cronologico inverso: prima gli ultimi usciti, attualmente in circolazione, e man mano a seguire i modelli più vecchi per chi è appassionato anche di storia. Cliccate sui link per andare alle schede approfondite

Samsung Gear S2

recensione smartwatch samsung orbis

Questo sarà il  primo smartwatch Samsung con schermo circolare. Dato il successo di modelli con la stessa forma prodotti da Motorola e LG, era solo questione di tempo prima che anche Samsung rendesse disponibile un modello simile. Basato sul sistema operativo Tizen, il sistema di controllo fa uso anche di un anello esterno girevole. Questo modello è stato noto come Samsung Gear Orbis, ma il nome ufficiale sarà appunto Samsung Gear S2: ecco il nostro approfondimento.

Samsung Gear S

Samsung Gear S

L’ultimo modello di Smartwatch Samsung uscito è il Gear S, disponibile da novembre 2014, in tempo per la stagione natalizia. Come accennato, usa il software Tizen, sviluppato in-house dalla casa coreana. Oltre ad avere uno schermo più grande e un processore più veloce, la particolarità di questo modello è la presenza di un lettore di schede SIM: questo fa sì che il Gear S sia in grado di connettersi a internet autonomamente, senza dipendere da uno smartphone (a cui è comunque possibile collegarlo). Al momento in cui scriviamo il prezzo online è di circa 315€. Cliccate qui per la recensione completa del Samsung Gear S.

compra su amazonCompra Samsung Gear S su amazon.it

Samsung Gear Live

Recensione Smartwatch Samsung Gear LiveSi tratta di uno dei due modelli (insieme a LG G Watch) la cui uscita fu abbinata al lancio ufficiale di Android Wear, nel giugno del 2014. Lo schermo da 1,63 pollici ha una risoluzione di 320×320 pixel. Processore da 1,2 Ghz, 4GB di memoria interna, 512MB di ram e una ampia serie di sensori lo ponevano all’epoca fra i migliori smartwatch. Se volete uno smartwatch Samsung con sistema operativo Android Wear, questo è attualmente il modello da scegliere. Il prezzo è di 199€. Cliccate qui per la recensione completa del Samsung Gear Live.

Samsung Gear 2, Gear 2 Neo e Gear Fit

Samsung Gear FitNell’aprile del 2014 Samsung presentò tre nuovi modelli nella sua neonata gamma Gear.  Lo smartwatch Samsung Gear 2 era il primo ad uscire con il sistema operativo Tizen; migliorava di molto la durata della batteria rispetto all’originale Galaxy Gear, ed era dotato di una fotocamera integrata nel corpo principale. Il Gear 2 Neo era una versione low-cost del Gear 2, con materiali peggiori e senza fotocamera: il rapporto qualità/prezzo era molto migliore. Il Gear Fit (in foto) era invece una fitness band, un braccialetto dotato di un piccolo schermo e di una serie di sensori per monitorare l’attività fisica. Oggi come oggi solo l’acquisto di quest’ultimo Gear Fit ha ancora senso: Gear 2 e Gear 2 Neo sono ormai superati. Il prezzo è di circa 105€. Cliccate qui per la recensione completa dello smartwatch Gear Fit.

compra su amazonCompra Samsung Gear Fit su amazon.it

Samsung Galaxy Gear

Samsung Galaxy GearIl primo smartwatch lanciato da Samsung, nell’ottobre 2013. Era basato su Android, una versione modificata del sistema operativo per smartphone (Android Wear era ancora di là da venire). In seguito Samsung ha abbandonato il marchio “Galaxy” per la sua gamma di wearables. Con un processore single-core da 800Mhz, 512MB di ram, e un sistema operativo non ottimizzato, si trattava solo di un primo passo della casa coreana nel settore. E’ possibile aggiornare il Galaxy Gear caricando il sistema operativo Tizen.

I modelli Samsung non ti piacciono? Cerca altri modelli nella nostra pagina delle recensioni di smartwatch.

Smartwatch Samsung: modelli e prezzi Ultima modifica: 2015-02-28T10:32:19+00:00 da vijxgm

Recensioni, notizie e guide all’acquisto di smartwatch